THESEUS

THESEUS (Innovative technologies for safer European coasts in a changing climate) è il più grande progetto sulla valutazione e mitigazione dei rischi costieri finanziato dalla Commissione Europea all’interno del Settimo Programma Quadro, e consiste in un network di 31 partner. Il progetto, cominciato nel dicembre 2009, svilupperà, nel corso di quattro anni, un approccio sistematico innovativo finalizzato alla riduzione dei rischi costieri e al mantenimento degli habitat costieri.

OURCOAST

OURCOAST è un progetto di tre anni commissionato dalla Direzione Generale (DG) Ambiente della Commissione Europea per sostenere e garantire lo scambio di esperienze e buone pratiche nella pianificazione e gestione delle coste.

Attraverso OURCOAST la Commissione Europea mira a garantire che gli insegnamenti tratti da esperienze e pratiche di gestione delle coste possano essere condivise e siano rese accessibili a coloro che sono alla ricerca di soluzioni sostenibili per la gestione costiera.
OURCOAST si concentra in particolare sull’adattamento al rischio e gli impatti dei cambiamenti climatici, sui sistemi di informazione e di comunicazione, sugli strumenti di pianificazione e gestione del territorio e sui meccanismi di coordinamento istituzionale.

GIS4EU

Il progetto Europeo GIS4EU (Provision of interoperable datasets to open GI to EU communities) è finanziato dal programma eContentplus della Commissione Europea e coordinato dal CORILA. Esso coinvolge più di venti istituzioni provenienti da dieci diversi paesi europei. Si tratta del primo progetto del programma eContenplus coordinato da un’istituzione italiana. Scopo del progetto è la creazione di un GIS europeo, attraverso la condivisione di dataset geografici di base, per una interoperabilità ed accessibilità transfrontaliera di tali dati, a vari livelli ed in diverse lingue, mirando all’aggregazione di essi, secondo le Direttive di INSPIRE.

SUFALNET

SUFALNET (Sustainable Use of Former and Abandoned Landfills Network) si inserisce nel programma europeo INTERREG IIIC ed ha come obiettivo la condivisione di informazioni ed esperienze per accrescere l’efficacia e l’efficienza delle politiche regionali sulla regolamentazione e utilizzo sostenibile delle discariche chiuse o abbandonate.

Il contributo veneziano a Sufalnet è stata la realizzazione di un Parco urbano a "San Giuliano", nell'area di Mestre, inserito all'interno di un piano di bonifica e ripristino del territorio industriale di Porto Marghera. Il contributo del CORILA ha riguardato la realizzazione del database, pubblicazioni e l'organizzazione nel 2006 di un incontro-studio su SUFALNET e sulla realizzazione del Parco Urbano di San Giuliano.

NASCUM

Il Progetto NASCUM (North Adriatic Surface Current Mapping) è co-finanziato dal programma di iniziativa comunitaria INTERREG IIIA Transfrontaliero Adriatico e coordinato da CORILA.

NASCUM intende realizzare un progetto pilota nell’Alto Adriatico per la rilevazione delle correnti marine superficiali, attraverso l’installazione di un sistema di radar costieri che integri le misurazioni ambientali già in atto.

ENCORA

Le conoscenze in materia di sviluppo sostenibile della zona costiera in Europa sono oggi distribuite tra un gran numero di istituti e centri di ricerca. Numerose sono gli enti che operano nel settore e che contribuisco alla messa a punto delle politiche e dei programmi di gestione delle zone costiere.
Il progetto ENCORA (European platform for sharing knowledge and experience in coastal science, policy and practice), finanziato dal VI Programma Quadro della Commissione Europea, si propone di superare la frammentazione esistente attraverso la creazione di una rete europea, elaborando e sviluppando una serie di meccanismi di comunicazione con l'obiettivo di condividere le conoscenze ed esperienze in materia di gestione delle zone costiere presenti nella comunità scientifica, nelle amministrazioni e nei diversi enti competenti in materia di gestione delle zone costiere.

Pagine