ADRIPLAN

 

 

 

 

 

 
 
Conferenza Finale del Progetto ADRIPLAN: “Planning the Sea Towards an effective Maritime Spatial Planning in the Mediterranean Sea”
10 Luglio 2015, Padiglione EXPO di Venezia AQUAE 2015.
 
 
 
Scopo del Progetto ADRIPLAN, finanziato dalla Unione Europea (DG MARE) è di acquisire conoscenza ed esperienza pratica nell’implementazione della pianificazione dello spazio marittimo sull'intera macroregione Adriatico-ionica, delineata dalla nuova strategia dell’Unione Europea, denominata EUSAIR (EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region).I risultati sono stati presentati durante la Conferenza finale tenuta a Venezia il 10 luglio Il 2015.
Alla Conferenza hanno partecipato esperti relatori appartenenti ad istituzioni europee, nazionale e regionali. La Conferenza è stata occasione per accogliere gli Amministratori ed esperti di Pianificazione Spaziale Marittima riconosciuti a livello internazionale.
 
Foto dell'evento sono pubblicate nella Pagina Facebook di CORILA.
 
Le foto a maggiore risoluzione sono disponibili su richiesta.
 

ADRI-PLAN – Adriatic Ionian Maritime Spatial Planning  è il progetto selezionato per il finanziamento nell’ambito della call della DG-MARE (MARE/2012/25) sul tema della pianificazione dello spazio marittimo nel Mediterraneo e/o nel Mar Nero. La proposta concentra il suo ambito di intervento nella Regione Adriatico-Ionica, delineata dalla nuova strategia dell’Unione Europea, denominata EUSAIR (EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region).

Il consorzio proponente, guidato dal CNR-ISMAR, comprende partner tecnico-scientifici nazionali quali, l’Università IUAV di Venezia, il CONISMA (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare), OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale) e CORILA che partecipa come sottocontraente. Il partenariato internazionale comprende partner dalla Slovenia, dalla Croazia e dalla Grecia (e.g. Regional Razvojni Center of Koper, l’Università di Thessaly, l’HCMR- Hellenic Center for Marine Research). Sono presenti inoltre numerosi partner istituzionali: quasi tutte le regioni italiane della fascia costiera Adriatico-ionica (Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Veneto, Marche, Molise, Puglia) ed un nucleo rilevante di regioni costiere croate e greche, l’Autorità portuale di Venezia (che rappresenta anche il NAPA - Associazione dei porti del Nord Adriatico). Infine, tra gli “observers” formalmente coinvolti ci sono il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM), la Commissione generale della pesca per il Mediterraneo, il JRC, l’Euro regione Adriatico-ionica, il Ministero dell’agricoltura e dell’ambiente della Slovenia, il Ministero dell’ambiente dell’energia e dei cambiamenti climatici della Grecia.

Obiettivo del progetto è di acquisire conoscenza ed esperienza pratica nell’implementazione della pianificazione dello spazio marittimo sull'intera macroregione Adriatico-ionica ed in particolare su due aree specifiche: l’Adriatico settentrionale e la zona che comprende l’Adriatico meridionale e lo Ionio settentrionale. Il quadro di riferimento è quello dell’implementazione della Politica Marittima Integrata, basata sull’approccio eco-sistemico e sul recepimento della Direttiva 2008/56/CE sulla strategia per l'ambiente marino, attraverso una Pianificazione dello spazio marittimo che tenga conto anche della Gestione integrata delle zone costiere.

A partire da valutazioni sul quadro normativo e programmatico e sullo stato dell’ecosistema marino, il progetto affronterà temi molto pratici e concreti, quali la convivenza di usi dello spazio marittimo potenzialmente conflittuali (pesca, traffico, energia, aree protette, estrazione di idrocarburi, ecc.)

Il budget totale del progetto è di 1.250.000 Euro e la durata prevista è di 18 mesi (dal 10 dicembre 2013 al 10 giugno 2015).

http://adriplan.eu/