GREENHULL

 

 

 

 

 

Il progetto Interreg Italia-Slovenija GreenHull "Tecnologie verdi di pulizia ecologica dell'incrostazione biologica sugli scafi nell'Alto Adriatico" affronta la sfida di risolvere il problema dell’inquinamento nell’Area di Programma grazie alla pulizia delle incrostazioni biologiche sugli scafi, con miglioramento delle prestazioni delle navi e riduzione dell’introduzione di specie alloctone nell’ambiente.

Il mare non conosce confini; l’approccio della cooperazione transfrontaliera nel settore pubblico e privato è necessario nel definire le linee guida per il controllo, il monitoraggio e la gestione delle acque e dei rifiuti delle incrostazioni biologiche sugli scafi e garantirne una gestione transfrontaliera più efficace.

L’obiettivo del progetto è migliorare la tutela ambientale sviluppando innovative tecnologie verdi (ITV) pilota per una gestione transfrontaliera efficace delle acque reflue e dei rifiuti provenienti dalla pulizia le incrostazioni biologiche sullo scafo delle navi.
Il progetto biennale ha avuto inizio in marzo 2020 e coinvolge Partners con esperienza e conoscenza in vari campi: l’istituto di istruzione superiore MPŠ per il natante robotizzato e sensori, l’organizzazione di ricerca NIB per il monitoraggio e l’analisi biologica dell’ambiente marino, ESOTECH d.d. per la pianificazione e produzione di impianti di trattamento e soluzioni di gestione dei rifiuti, l’associazione CORILA con una vasta esperienza nella comunicazione con gli attori pubblici e politici, le società di cluster FVG COMET nel campo dell’industria meccanica.

Questo progetto è supportato dal Programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Slovenia, finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale.

Per maggiori informazioni visita il sito di progetto http://www.greenhull.eu

Facebook: https://www.facebook.com/GreenHull-108253407572151/?modal=admin_todo_tour